Estate a Selva di Val Gardena

Immagine dal sito Gesuiti.it“Selva” è un’esperienza al servizio delle persone di un gruppo di padri Gesuiti. L’intento è di offrire un momento di crescita soprattutto per giovani, credenti e non, animati dal desiderio di cercare e di trovare il senso della loro vita. Le attività si svolgono in prevalenza nel periodo estivo. Diverse sono le proposte, a seconda dell’età.

Potete trovare tutti i dettagli su questa pagina del sito di Selva. Qui invece trovi il dettaglio dei corsi di agosto per i giovani, che in sintesi trovi anche qualche riga sotto.

Come descritto nel sito, la vita al “Capriolo” si svolge secondo uno stile caratterizzato da fiducia, sobrietà e corresponsabilità.

L’esperienza è articolata in momenti diversi, tutti importanti:

  • ascolto, riflessione personale, ricerca su temi umani e biblici
  • lavoro e condivisione di gruppo
  • momenti di preghiera o di interiorizzazione
  • celebrazioni liturgiche, per chi lo desidera
  • piccoli lavori per la conduzione della casa
  • giochi, canti, serate insieme
  • incontri con testimoni
  • escursioni (ci troviamo in un luogo semplicemente meraviglioso!)

Ad agosto c’è la possibilità di scegliere tra diversi corsi.

1° Corso: (1- 12 agosto)

Il rischio di decidere. Un itinerario verso scelte consapevoli.
P. Andrea Dall’Asta S.I., della comunità di San Fedele – Milano
P. Stefano Titta S.I. della comunità di Villa San Giuseppe – Bologna

Lettura del Vangelo di Marco (parte terza, cc. 13 – 16).
P. Silvano Fausti S.I., della comunità di Villapizzone – Milano

2° Corso: (12 – 23 agosto)

“Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia” (Matteo 5,6).
P. Silvano Fausti S.I., della comunità di Villapizzone – Milano
Dott. Gherardo Colombo Vice Presidente Garzanti, già magistrato presso la Procura della Repubblica di Milano e Consigliere presso la Corte di Cassazione.

“Stendi su me il lembo del tuo mantello” (Rut 3,9). Laboratorio di psicodramma biblico.
P. Beppe Bertagna S.I., dell’Istituto Sociale -Torino

Siamo un gruppo di Padri Gesuiti che, insieme a nostri amici e collaboratori, da vari anni conduce questa esperienza al servizio delle persone. La riconoscenza e la gioia di coloro che vi hanno partecipato ci spinge a continuare.

Rispondi